Government & Public Administration

INADEF

01 -
Il Brief

Lo scopo del progetto europeo INADEF è quello di sviluppare un sistema di allarme innovativo che porti ad una mitigazione del rischio idrogeologico indotto dalle colate detritiche riducendo i tempi di allertamento per le popolazioni delle zone a rischio. Parte fondamentale del successo del progetto è la capacità di coinvolgere un pubblico molto ampio e variegato a cui presentare i rischi che comporta il cambiamento climatico e come difendersi da questi. In tutto questo, il sito web, unito ad una campagna di comunicazione social, gioca un ruolo fondamentale.

INADEF

02 -
Il Metodo

Il progetto europeo INADEF è un’iniziativa comunitaria finanziata dal FESR che prevede una collaborazione istituzionale transfrontaliera tra 3 partner italiani (ARPAV, Università di Padova e Università di Udine) e 2 partner austriaci (BFW e ZAMG). In prima battuta, insieme al team ARPAV, ci siamo occupati di raccogliere e razionalizzare tutto il materiale relativo al progetto. Trattandosi di un’attività ad alto contenuto tecnico e specialistico, abbiamo lavorato per semplificare il messaggio e organizzarlo perché fosse fruibile e facilmente comprensibile. Successivamente, ci siamo concentrati sull’aspetto grafico; trattandosi di un progetto europeo, abbiamo verificato che tutti i vincoli previsti fossero rispettati, cercando di dare al sito un’immagine moderna, senza perdere di professionalità.

03 -
Il Risultato

Il progetto INADEF e tutti i suoi partner ora possono contare su un sito web che possa fare da “collettore” di tutte le iniziative di comunicazione e divulgazione dell’iniziativa alla popolazione e agli addetti ai lavori. Sul sito, infatti, non sono presenti solo le informazioni sul progetto, ma abbiamo dato visibilità ai casi studio e alla panoramica sul sistema di allarme che i partner di progetto hanno sviluppato.

04 -
Tecnologie

Ora sai come lavoriamo e che risultati puoi ottenere con noi

per fissare una call gratuita con un nostro marketer
Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!