Panificio Pasticceria Da Vià, buona e social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

]Digital e realtà, questi due mondi che spesso ci appaiono distanti, addirittura paralleli, raccontati da un signore che possiede un’attività commerciale in un paese di montagna che conta poco più di 2000 anime: Domegge di Cadore.

La chiacchierata con Paolo Da Vià, cotitolare dell’omonima pasticceria, su come la sua presenza costante sui social network ha influito sulla sua attività commerciale, si svolge per via telefonica. Inizialmente preoccupata, come ogni volta che si parla con qualcuno per la prima volta, sentendo i beep – beep del telefono che pare suonino a vuoto, mi chiedo che personalità incontrerò dall’altra parte della cornetta. Qualche mio collega me ne aveva già parlato bene, però le impressioni sono sempre soggettive. Finiscono i beep e vengo piacevolmente travolta da una voce entusiasta: “Ehi ciao! Aspettavo la tua telefonata! Piacere di conoscerti, dai che ti racconto!”.

La conversazione inizia così, io mi rilasso e mi sento perfettamente a mio agio, che è un po’ quello che succede quando si visita la pagina Facebook della Pasticceria Da Vià: ti senti a casa (e vabbè ammettiamolo: ti viene anche un bel po’ di fame). Il Signor Paolo mi racconta:

“Un anno fa mi sono detto: è ora di iniziare a sfruttare i social, perché è la gente che te lo chiede. Devi farti trovare e farti trovare anche bene: sai, quello che si dice di te in internet è importante”.

Mi fermo, momento di confusione: ma sono io che lavoro in un’agenzia di comunicazione, oppure è lui? Se non lo facessi già per lavoro, mi avrebbe convinta a raccontare la mia attività sui social network.
La conversazione continua così:

“Io fino ad un anno fa investivo in pubblicità più tradizionale: sai, tipo lo spazio sul retro delle corriere, la radio, la TV, mi sono sempre mosso diciamo per la visibilità: però un ritorno come quello dei social network non l’avevo mai avuto.”

Gli chiedo in che modo vede dei risultati, che cosa dice la gente della sua attività e del suo essere social:

“Quello che hanno notato subito è stato: ma tu rispondi sempre!” (ride) “Ho trovato questa cosa molto positiva, perché i clienti si sentono partecipi e coccolati. Per dirtene una: una signora qualche tempo fa commenta un mio post e scrive che le sarebbe piaciuto mangiare delle frittelle al cioccolato. Io in genere le facevo alla crema, allo zabaione, alle mele. Però decido di preparargliele: il giorno dopo passa in Pasticceria Da Vià e le faccio questa sorpresa: frittelle al cioccolato! Lei era contenta, non se lo spettava… e ero contento anch’io!”

Nelle sue parole ritrovo quello per cui a noi piace tanto l’attività di socialnetworking: quella parte in cui crei rapporti veri con le persone.

Continua:

“Mi sono creato tanti rapporti nuovi, con persone che non avevo mai visto! Arriva dentro gente e mi dice: “Lei è il Signor Da Vià? Siamo amici su Facebook, io seguo la sua pagina!”. Io magari regalo qualcosa a queste persone, e resto sempre sorpreso dal fatto che poi arrivano a casa e tac! Fotografia dei miei prodotti e commenti positivi su Trip Advisor, su Facebook. Pensa che a volte mi arrivano notifiche di qualcuno che sta consumando qualcosa in pasticceria e che commenta sulla mia pagina che quello che sta mangiando è buono… sono cose che danno soddisfazione!”.

Gli chiedo come fa a gestire sia la pasticceria che questa attività:

“Bisogna entrare nell’ordine delle idee che è una cosa che comunque richiede impegno. Se si ha voglia di fare si può fare tutto… ma a volte conciliare il lavoro e alimentare la pagina Facebook non è così semplice. È che bisogna starci dietro, avere sempre un’idea tutti i giorni e rispondere ai commenti, far sapere che ci sei. Il supporto di una realtà come la Larin per ottenere un risultato secondo me è determinante. E poi devo dirlo: avete una fantasia notevole! Quindi io dico: è importante che arrivino delle dritte da chi questi mezzi li sa far funzionare, come voi. Poi però bisogna metterci la faccia.”[/vc_column_text][vc_column_text]La conversazione sta per chiudersi quando il Signor Paolo mi dice:
“Ma scrivilo eh che siete bravi a darmi le consulenze! E passa a trovarmi, chiedi di me quando vieni!”.

Io vi invito a visitare il nuovo sito della Pasticceria Da Vià made by Larin, e soprattutto ad andare il prima possibile alla Pasticceria di Domegge di Cadore. Simpatia, cortesia e genuinità, come avete potuto leggere, sono di casa: ma per i dolci ed il pane, beh, lì non riusciamo a trovare le parole giuste nemmeno noi…

La Pasticceria si trova in Piazza dei Martiri, 7, 32040 Domegge di Cadore.

Potrebbe interessarti anche…

Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!