Le potenzialità della Realtà Aumentata

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Una tecnologia che permette di sovrapporre a ciò che si vede una serie di immagini o di informazioni in real time in grado di arricchire la conoscenza. Grandi aziende come Bata, Unicredit, British Telecom e Whirlpool stanno già sfruttando la realtà aumentata per progettare nuovi servizi B2B. Di cosa si tratta, tre esempi di successo e il perché si tratta di uno strumento che rappresenta una chiave di volta in poche righe su Il Punto. 

La Realtà Aumentata è una tecnologia che integra il reale in un mondo virtuale, grazie ad uno schermo e ad una proiezione, ed è accessibile da una webcam, uno smartphone oppure un tablet. Si tratta di una tecnologia sviluppatasi nell’ambito della ricerca medica e militare, uno strumento talmente efficace che non è passato inosservato nel mondo del marketing: recentemente, infatti, ci si è iniziati a chiedere come questa particolare tecnica possa migliorare i processi aziendali, individuando nuove opportunità di business.

Sebbene la Realtà Aumentata non sia ancora decollata del tutto,  gli analisti di Digi-Capital hanno previsto che entro il 2020 il mercato possa raggiungere un valore pari a 150 miliardi di dollari.

Ma vediamo adesso qualche esempio di aziende che hanno impiegato questa tecnologia in maniera semplice e fruibile da tutti noi. Pronti?

Sephora e ModiFace

A Milano Sephora ha realizzato un AR Mirror, grazie ad una collaborazione con ModiFace, società americana esperta nello sviluppo della realtà aumentata. Si tratta di uno “specchio” di ultima generazione che consente di vedere l’effetto prodotto sul proprio viso molteplici combinazioni di make-up grazie ad una microcamera che riproduce il volto dell’utente e permette di selezionare diversi colori e di poter vedere sullo schermo il risultato finale anche da diverse angolazioni semplicemente muovendo il capo.

Il catalogo interattivo di IKEA

La realtà aumentata dà la possibilità di posizionare alcuni articoli virtuali dove si desidera nella propria stanza e di “vedere” come starebbero prima di effettuare l’acquisto.

Layar

Una delle applicazioni più conosciute nell’ambito della realtà aumentata. Numeri da capogiro (oltre 10.000.000 di download!) e tante funzionalità utili. Layar consente di visualizzare i contenuti presenti su riviste cartacee come poster, quotidiani, magazine, manifesti, fornendo informazioni aggiuntive come collegamenti diretti a e-shop mobile, video e immagini.
Ecco come funziona:

Al giorno d’oggi per i consumatori è fondamentale essere coinvolti in un’esperienza sensoriale prima dell’acquisto e del conseguente utilizzo del prodotto. In questo senso la Realtà Aumentata rappresenta  il futuro dello shopping, sia in-store che online, soprattutto per quei settori come quello della moda, degli accessori e quello cosmetico, che si prestano sempre di più ad interagire con l’innovazione digitale. Ma non solo, come abbiamo visto negli esempi.

Non resta che provare per credere!

Prenota una consulenza

Potrebbe interessarti anche…

Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!