I 5 errori da evitare sul tuo profilo aziendale di Instagram

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Con queste dritte eviterai di commettere gli errori più comuni sul tuo profilo aziendale di Instagram e troverai anche dei consigli pratici per migliorare sensibilmente la tua presenza social! 

Non perdere l’occasione di far crescere la tua pagina e il tuo business su Instagram, prenditi 5 minuti per leggere il nostro approfondimento. Instagram è diventata una piattaforma che le aziende non possono più permettersi di ignorare. Dopo anni passati a familiarizzare con altri social, trovare il proprio posto su Instagram può essere difficile. 

Errore #1: Non portare i follower su altre piattaforme

Purtroppo Instagram limita l’inserimento di link nei post o nelle storie. L’unico luogo in cui è possibile inserire un link è la biografia, cioè la descrizione di un paio di righe presente in alto sul proprio profilo.
Questo è frustrante, perché molto spesso le aziende che hanno un buon seguito sulla piattaforma non riescono a convertire il traffico sul blog o altre destinazioni.

Se hai più di 10’000 follower puoi inserire nelle storie il cosiddetto “Swipe up” cioè un link che rimanda ad un sito esterno, quando le persone scorrono le tue storie.

Se non hai ancora raggiunto i 10’000 follower come puoi fare?

Utilizza il link in bio. Inserisci  il link di destinazione all’interno della tua biografia e fallo sapere agli utenti scrivendolo nei post o nelle storie. “Link in Bio” è un’indicazione che gli utenti di Instagram sono abituati a leggere e sapranno dove andare per trovare il tuo link.

Se voglio inserire più di un link? Un tool molto utile a questo scopo è Linktr.ee. È possibile creare un link in grado di racchiudere più di una destinazione web. Questo strumento permette di impostare una semplice pagina che raccoglie i link quindi risolve il problema di dover scegliere un solo link in Bio.

Infine l’ultimo strumento che puoi utilizzare per portare traffico agli altri canali è la promozione dei post. Sponsorizzando i post di Instagram è infatti possibile inserire una Call to action che rimanda ad una destinazione esterna.

Errore #2: utilizzare automazioni per far crescere il tuo profilo aziendale su Instagram

Far crescere il tuo profilo aziendale Instagram richiede pazienza e costanza nel pubblicare i contenuti, interazione con gli utenti, con gli altri profili e via Direct Message. Non è possibile pagare per dare visibilità alla pagina, come su Facebook, perciò serve un duro lavoro. 

 Non cadere nei trabocchetti dei Bot e automazioni che promettono di far crescere la tua pagina in poco tempo Questi infatti vengono molto di frequente scoperti da Instagram, che blocca il tuo profilo. Inoltre l’aumento dei follower “barando” non è funzionale alla tua pagina. Rimarrà basso il numero di persone che interagisce con i post ed è realmente coinvolto, riducendo la copertura organica. 

Lavora per creare organicamente follower su Instagram utilizzando  hashtag di settore, postando regolarmente e apprezzando e commentando altri post

 

Errore #3: pubblicare solo informazioni sull’azienda

Non ci stancheremo mai di ripetere che tutte le piattaforme sono diverse. Instagram ha un’aria sbarazzina e ama i contenuti più coinvolgenti. Se vuoi semplicemente parlare dell’azienda puoi utilizzare Linkedin. Su Instagram devi adattare il tono di voce, lo stile di pubblicazione e il piano editoriale oltre ad adottare una strategia pensata per questa piattaforma. 

Varia i contenuti e dedica attenzioni ai tuoi dipendenti e collaboratori. Usa un tono scherzoso e informale, racconta la vita dell’azienda, dei viaggi, delle iniziative. Insomma, mettici la faccia e inizia a scattare qualche foto, di qualità, in più per i social. 

Errore #4: ignorare le Storie

Le storie sono coinvolgenti, scadono dopo 24h e sono la punta di diamante di Instagram. Sono il luogo ideale per foto informali, brevi video, presentazioni e raccontare quotidianamente cosa fa la tua azienda. 

Gli utenti di Instagram passano gran parte del tempo visualizzando le Storie, inizia a sfruttarle per il tuo business. 

Errore #5: non sfruttare i Reels

Nati in risposta al successo incredibile ottenuto da TikTok, i Reels sono un ottimo strumento per agganciare l’interesse dei tuoi potenziali clienti: creare dei video seguendo i trend del momento potrebbe sembrare complesso, ed effettivamente serve un monitoraggio attento della piattaforma e anche un certo occhio “estetico”.

Il tuo profilo aziendale su Instagram, tuttavia, potrebbe giovare fortemente di questo strumento (fra i più recenti dell’app), anche perché l’algoritmo che sfrutta è molto differente da quello, ad esempio, di Stories e Reels.

La soluzione? Potresti affidarti al nostro servizio di social media marketing!

Prenota una consulenza

Potrebbe interessarti anche…

Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!