Come preparare un ecommerce al Cyber Monday

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Manca poco al Cyber Monday e al tuo ecommerce potrebbero servire delle dritte per vendere di più e conquistare la fiducia dei clienti!

consigli per ecommerce al cyber monday

La fiducia dei clienti, nel marketing, è come la patente per l’auto: senza, il viaggio del tuo business sarà faticoso, pieno d’ansie e soprattutto molto, ma molto… breve. Durante il Cyber Monday poi il tuo ecommerce sarà al centro dell’attenzione insieme a tanti competitors e la scamperà soltanto chi riuscirà a dimostrarsi più affidabile, trasparente e in target.

Il Black Friday e il lunedì cibernetico sono i giorni dell’anno in cui milioni di consumatori in tutto il mondo vengono presi dalla febbre degli acquisti per via dei vantaggiosissimi sconti. Parliamo di miliardi di dollari. Non puoi non approfittarne.

Qui sotto ho raccolto un sacco di consigli utili che possono servire a preparare veramente bene il tuo e-commerce al Cyber Monday e a tutte le altre sfide del futuro. 

Non c’è di che.

Un e-commerce trasparente è un e-commerce che vende

Partiamo dalle basi: guadagnarsi la fiducia di una fetta di consumatori, per quanto esigua, è molto difficile se non possiedi uno shop trasparente. Che significa? Hai mai navigato in uno di quei negozi online (ce n’è una marea) con pagine prodotto di scarsa qualità grafica, approssimative, senza dettagli e informazioni approfondite né sui prodotti né sul venditore?

A me capita spesso, purtroppo. Parliamoci chiaro, questa poca cura al dettaglio porta sempre a un timore: quello di rimanere fregati. Un ecommerce è una vetrina: acquisteresti (o entreresti) mai in un negozio fisico con una vetrina buia, sporca e magari con i prezzi non esposti? Quindi…

1 – Metti in evidenza le informazioni dei prodotti e della tua azienda

Ogni singolo prodotto dovrebbe essere accompagnato da tutti i dettagli che lo caratterizzano: dimensioni, funzionalità, vantaggi, prezzo (finale), soluzioni alternative. Attenzione, non è una cosa banale: solo se conosci bene il tuo cliente puoi capire quali dettagli sottolineare (ma ne parliamo più avanti). 

La tua azienda, inoltre, dovrebbe “emergere” da quelle informazioni: un vantaggio potrebbe essere legato ad una particolare filosofia aziendale (prodotto eco? —> azienda attenta all’ambiente). Fai in modo di comunicare bene la tua offerta e di costruirla intrecciandola efficacemente con la tua mission!

Non dimenticare i dettagli sulle spedizioni, che soprattutto durante il Black Friday e il Cyber Monday diventano un fattore di scelta importantissimo. La frenesia degli acquisti per queste occasioni “a scadenza” e le performance dei grandi bazar digitali hanno alzato le aspettative dei clienti

Non riesci a garantire una consegna express come Amazon? Non nascondere la polvere sotto al tappeto: fornisci sempre e comunque i dettagli ed evidenzia e motiva i tempi di consegna previsti. Insomma: dovresti sforzarti di mettere a disposizione dei clienti tutte le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni di acquisto ogni volta che accedono al tuo ecommerce.

2 – Ascolta, racconta e lascia parlare i clienti affezionati al tuo ecommerce

Per preparare un ecommerce al Cyber Monday è bene conquistarsi la fiducia dei clienti in qualsiasi modo, purché sia “lecito” e soprattutto onesto. Non mentire mai, il marketing non è questo! Piuttosto, ripercorri la tua storia, capisci se nel tuo passato c’è qualche elemento emozionale che non hai sottolineato e raccontalo.

La fiducia si ottiene condividendo emozioni, quindi con uno storytelling che sia costruito addosso alle emozioni dei tuoi clienti! Sto correndo troppo? Allora segui il mio ragionamento:

Devi conoscere i tuoi clienti e il pubblico target.

Sai a chi stai offrendo il tuo prodotto, servizio, lo sconto o la promozione per il Black Friday o il Cyber Monday? Non è semplice scoprirlo, ma sarebbe molto peggio fare drammatici buchi nell’acqua. 

Se sai a chi ti rivolgi sai anche quali pain point evitare. Lavorare sui “punti di dolore” dei tuoi clienti è il modo migliore per evitare l’insoddisfazione, quindi per attrarli e portarli a convertire. Ti segnalo i principali (ma generici) individuati dalla Consumer Federation of America, che ogni anno redige ricerche per capirci qualcosa in più:

  • Non mantenere le promesse commerciali (es. consegna prevista per il Black Friday, ma poi il pacco arriva a Natale)
  • Servizi personalizzati che… non lo sono (es. “Promo esclusiva per il Cyber Monday”, ma in realtà era già attiva da due mesi…)
  • Assistenza clienti confusa e inadatta (es. “Dov’è il mio pacco?” – “Dovrebbe essere in consegna! Ora contatto il corriere…”)
  • Tempi lunghissimi per l’assistenza clienti (es. 2-3 giorni per la risposta ad una informazione. La puoi risolvere con un chatbot!)

Racconta una storia: la tua e del tuo brand

Secondo punto: quando racconti ai clienti come è stato il tuo viaggio puoi conquistare i loro cuori con più facilità. Siamo tutti esseri umani e i più sanno che dietro ad ogni attività e azienda ci sono persone. L’obiettivo è uno soltanto: fare in modo che il tuo potenziale cliente veda e percepisca che oltre le pagine prodotto c’è molto altro.

Alcuni brand fanno leva sulla genuinità, altri sull’artigianalità, altri ancora sulla forte identità locale. Ma ciò che accomuna tutti i migliori brand è che sanno raccontarsi, e sanno farlo bene. Inserire “con la testa” parte della tua storia tra le righe di una newsletter, di una campagna pubblicitaria o nella landing page creata ad hoc per il Cyber Monday è un’ottima idea.

3 – Condividi recensioni dei clienti nel formato più adatto al tuo business

Le recensioni dei clienti sono veramente importanti, non è inutile sottolinearlo. Dovresti creare una sezione del tuo sito web dedicata a tutti quei clienti che hanno acquistato da te rimanendo pienamente soddisfatti. Farlo aiuta il pubblico potenziale ad orientarsi meglio e a garantirti tanta fiducia “a poco prezzo”. 

Ovviamente le recensioni potrebbero (e dovrebbero) essere visibili anche in ciascuna scheda prodotto, in modo tale da portare un utente indeciso ad acquistare proprio da te durante la giornata di shopping del venerdì nero e del lunedì cibernetico

I canali migliori (oltre al tuo ecommerce) per le recensioni? I social media: Facebook, ad esempio, offre una sezione per le recensioni in maniera nativa. In generale, secondo i dati, a funzionare particolarmente bene sono le recensioni testuali (meglio se accompagnate da un punteggio a 5 stelle) mostrate direttamente nell’ecommerce e le testimonianze video, particolarmente efficaci se affiancate da un pizzico di influencer marketing!

4 – Premia i tuoi clienti: qualche esempio di promozioni efficaci

Una soluzione più adatta di questa a giornate di shopping frenetico come Black Friday e Cyber Monday non c’è: quando premi i clienti per le loro azioni è più probabile che convertano da te e che tornino a farlo anche in futuro. Non approfondirò le motivazioni psicologiche che reggono questa teoria, piuttosto vorrei presentarti qualche consiglio pratico da mettere in pratica subito.

Prima dell’acquisto? Il classico sconto o coupon, dedicato ovviamente alle due giornate “Cyber Monday” o “Black Friday” funziona sempre, ma puoi fare ancora di meglio. 

  • Il cliente lascia una recensione su un prodotto? Avrà uno sconto sul prossimo acquisto
  • Cliente affezionato? Offrigli una carta regalo dopo tot. acquisti
  • Acquista più prodotti in un unico ordine? Non fargli pagare la spedizione
  • Convince un suo amico ad acquistare il tuo prodotto? Regalagli un buono acquisto

Queste soluzioni sono degli evergreen per vendere online e offline, ma ogni business potrebbe avere esigenze differenti a seconda del prodotto su cui costruire la strategia o alle dimensioni dell’azienda stessa. 


Come hai visto, i consigli per preparare il tuo ecommerce al Cyber Monday o al Black Friday sono molti e soprattutto vari. Rimbalzano continuamente tra ottimizzazioni tecniche, di usabilità e strategie più legate al marketing

Qual è il progetto più adatto a te? Se hai trovato questi punti interessanti il mio consiglio è di fare una chiacchierata con uno dei nostri marketers (è veramente solo una chiacchierata!) . Siamo un team multidisciplinare e ti aiuteremo a individuare la soluzione migliore, magari fondendo in un’unica strategia tutti gli elementi che ho raccolto qui sopra

Prenota una consulenza

Potrebbe interessarti anche…

Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!