Black Friday? I trend del marketing vengono dal Singles Day

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

A novembre, tra Black Friday e Cyber Monday, tutti cercano di venderti qualcosa. Le strategie che utilizzano, però, vengono da lontano: dal Singles Day 

Se avessi la possibilità di scegliermi un super potere non andrei a scomodare gli Avengers o i supereroi della DC: che Spiderman si tenga pure le sue ragnatele e Batman… beh Batman è solo pieno di soldi (quello si che è un bel superpotere). Divagazioni a parte, se potessi scegliermi una capacità sovrumana punterei tutto su una sola cosa: prevedere il futuro

Sarebbe utilissimo per il mio lavoro nel marketing, ad esempio: sapere cosa ingolosirà le persone domani mi renderebbe tutto ovviamente più facile. D’altro canto, quello di cui non sanno approfittare è… il guardare lontano. In un mercato globale come quello attuale potrebbe sembrare che i trend di oggi “esplodano” simultaneamente in ogni paese, ma questo non è del tutto vero.

Ho avuto la fortuna di conoscere e vivere in quel mondo strano, controverso, esotico che noi “occidentali” chiamiamo Cina e posso dire con certezza che molti dei trend di oggi lì erano già realtà da tempo. Tra l’altro c’è un giorno dell’anno, l’11 novembre, in cui questo fenomeno si fa particolarmente evidente e per questo vorrei parlartene, potrebbe tornarti utile.

Benvenuto nel futuro: questo è il Singles Day.

Cos’è, come nasce il Singles day e perché si chiama così

Facciamo un passo indietro per farne 10 in avanti: cosa cavolo è il Singles Day? C’entrano i single? Cos’è, una specie di San Valentino al contrario

Beh, diciamo di sì: siamo in Cina nella prima metà degli anni ‘90. Due studenti dell’Università di Nanchino, forse rassegnati all’idea che nessuno se li fili, decidono di festeggiare in un giorno preciso la propria libertà da legami sentimentali. Ben presto “la moda” si diffonde a macchia d’olio, prima nelle università e poi altrove. Era nato il giorno dei single

Salto in avanti: è il 2009 e il colosso Alibaba (già in pista dal 1998) fa 2 + 2: 

  • Il Singles Day è una festa
  • Milioni di persone lo festeggiano
  • Per le feste ci si fanno i regali
  • I regali si acquistano

Alibaba tira fuori la genialata con un ragionamento alla Homer Simpson: presentiamo delle offerte dedicate al giorno dei single, magari qualcuno si invoglia e decide di regalare o regalarsi qualcosa acquistandolo dal nostro sito. Sembra un’idea banale? Forse, ma pensa che nel Singles Day 2011 Alibaba ha guadagnato in 1 solo giorno l’equivalente di 564 milioni di euro. Nel 2019 ha generato introiti a livello globale per 38.3 miliardi di dollari.

Dopo questo boom la festa dei single ha gettato le fondamenta nel calendario cinese quasi quanto il famoso Capodanno. A partire dal 2012 il Singles Day ha cominciato a diffondersi in tutto il mondo, perdendo il “senso” con cui è nato e diventando piuttosto un’anticipazione del più “occidentale” Black Friday (nato nel 1896!)

Perché fare attenzione ai trend del Singles Day: esempi di tendenze nate nel lontano oriente

A livello puramente numerico è impossibile dare una stima precisa degli introiti reali generati da Black Friday e Singles Day e dire qual è il giorno in cui si fa più cash. Quello che possiamo notare è che però, di anno in anno, il giorno dei single anticipa molte delle tendenze che poi, con un leggero delay, si fanno strada nel marketing di tante aziende occidentali

Non parlo solamente di multinazionali con più soldi che atomi, ma anche di imprese più piccole che hanno il coraggio/possibilità di prendersi dei rischi mettendoci faccia e investimenti. Insomma, come il Singles Day ci ha insegnato a superare il classico “taglio dei prezzi” e le “offerte imperdibili” con nuove strategie promozionali?

Ho raccolto per te qualche spunto utile per comprendere al 100% quanto sia importante “guardare ad est” per anticipare parte del futuro del marketing

La convergenza di social e e-Commerce: il Singles Day e il Social Commerce

I touchpoint e i canali di vendita si sono moltiplicati negli ultimi anni e l’entrata a gamba tesa della pandemia non ha fatto altro che aumentare questa tendenza. Quella che si sta aprendo è una nuova era del commercio digitale, un’epoca nella quale l’everywhere shop è un trend che non possiamo sottovalutare

In Cina il 47% delle vendite online viene effettuata via Social Commerce, seguita da USA, India, Russia e Messico. Un caso? No, piuttosto una red flag per tutte le imprese europee, grandi o piccole che siano. Le piattaforme social già da tempo stanno offrendo tante soluzioni per portare un e-commerce in giro per le reti sociali (pensa a Meta-Facebook e il suo marketplace, disponibile anche su Instagram e WhatsApp).

Instagram si sta portando avanti con il try-on virtuale dei prodotti direttamente nelle sponsorizzate, ma esistono tanti modi per espandere l’esperienza d’acquisto oltre i limiti dello spazio senza spendere un’eresia.

Le livestreaming di vendita e gli Influencer

Inoltre, un trend che non ha ancora attecchito del tutto (e che potrebbe essere una soluzione efficace) ha un nome ben preciso ed in oriente va fortissimo da anni. Parlo delle live streaming di vendita: in cosa consistono?

Semplice: un Influencer che fa acquisti in diretta su un social. I più romantici le paragoneranno alle vecchie televendite e da certi punti di vista l’idea ci può stare: ciò che alza l’asticella di questa strategia è il coinvolgimento diretto dei potenziali clienti. Anziché subire passivamente, gli utenti possono interagire con il “testimonial” facendo domande in diretta, confrontandosi con la community e acquistare in due tap (uno sul prodotto, l’altro sul button “Acquista”). 

Alibaba è solo uno dei grandi nomi che in Cina ha puntato tantissimo, già dal 2019, su questo nuovo modo di fare acquisti via social che sta rivoluzionando il nostro customer journey

Sfruttare la Gamification per vendere di più e farci conoscere

La gamification fa leva sullo status che vorremmo raggiungere con un prodotto unito ad un primordiale senso di competizione, piegato però a forma di intrattenimento. Il gioco è un forte fattore di interazione, soprattutto per le nuove generazioni, che possiede anche una buona longevità

L’idea di gamification non è una novità: sono decenni che il concetto è stato messo nero su bianco, ma ancora pochi riescono a sfruttare questa fortissima leva per ottenere un effettivo vantaggio competitivo nei giorni di shopping più forsennato. Divertire e mettere in competizione gli utenti fra loro è inoltre un ottimo modo per farli tornare continuamente “nel tuo shop”, aumentando la fidelizzazione al tuo brand. 

Prendiamo ancora Alibaba: in occasione del Singles Day di 2 anni fa ha creato un mini gioco (Your Tmall Store) all’interno della sua app Tmall per convincere i consumatori poco “attivi” a spendere di più. Sfruttando delle semplici meccaniche di gioco (bonus, missioni giornaliere e un sistema di ricompensa completo) è riuscita in poco tempo in qualcosa di impensabile: ha creato abitudine negli utenti, stimolati ad accedere ogni giorno nell’app e a spendere i propri soldi scalando quanto guadagnato nelle mini attività. Geniale.

Il fenomeno degli eventi Pop-Up Offline +  Online lanciato nel Singles Day

In breve: un evento pop-up prevede l’apertura di uno store temporaneo (ecco perché pop-up!) in occasione di ricorrenze e occasioni particolari. Sembra niente, ma uno studio del 2018 di Harvard Business Review ha rivelato che il mercato dei pop-up ha avuto un valore di 50 miliardi di dollari solo nel 2016

Chi è arrivato ancora una volta in anticipo, però, è sempre Alibaba, che nel 2016(!) ha immaginato una soluzione per far convergere il classico evento pop-up offline con le soluzioni digitali (al tempo) più innovative. 

Dal 31 ottobre all’11 novembre 2016 il colosso cinese ha messo a disposizione dei potenziali clienti 100.000 shop “intelligenti”. All’interno, uno schermo digitale permetteva di provare virtualmente prodotti di ogni tipo grazie alla realtà aumentata: dai vestiti ai cosmetici agli occhiali e altri oggetti. Trovato il prodotto giusto, un cliente doveva semplicemente scansionare il QR code sullo schermo e procedere all’acquisto col servizio di pagamento mobile di Alibaba. 


Se ti interessa scoprire quali saranno i trend di punta del Singles Day 2021 basta guardarti un po’ intorno. Hai ancora tempo per puntare su una strategia last minute per il marketing del tuo business, per arrivare preparato al week end del Black Friday e del Cyber Monday e, in poche parole, aumentare le vendite.

Alla prossima!

Prenota una consulenza

Potrebbe interessarti anche…

Torna su

Hai un progetto? Parliamone insieme!